Quando a volte sarebbe molto meglio farsi un giretto

ottobre 8, 2008

Io quando esce il tema dell’aborto sul forum dovrei alzarmi ed andare a fare una passeggiata all’aria aperta, e tornare solo a sera, e magari dedicarmi alle faccende domestiche. Perché tanto lo so, che piovono stronzate, e qualche volta più che piovere grandinano (e la grandine già non scivola più addosso come le gocce). Mica per cattiveria, è proprio per umano limite. Come quella che racconta la sua esperienza di ragazzina che deve affrontare un aborto, e tutte giustamente ad abbracciarla, e sto per farlo anche io… e che però più sotto persino lei ha il suo bel giudizio da buttare addosso a qualcuna, perché lei ha abortito sì ma ci si è trovata, mica come quella sua conoscente che ha ne ha fatto 4 o 5 aborti, che “schifo infinito” (sic). E a me cascano le braccia. Ecco, io queste classifiche del cazzo, tra povere donne, della serie ci sto male ma c’è chi è più assassina di me, non le sopporto più.
Perché in cima a questa perversa piramide ci so’ quelle che il bimbo se lo sono tenute, menzione speciale se era malato, e poi vengono quelle che hanno abortito ma il bimbo era senza speranze, sempre meno peggio di quelle che il bimbo era “solo” malato. Che comunque possono vantare delle attenuanti su quelle che hanno fatto una vera e propria IVG, con il distinguo che bisogna vedere se ti ci sei trovata senza colpa o se non hai preso precauzioni. Ed in fondo alla scala dell’infamia quelle che ne hanno fatta più di una, di IVG, perché proprio non hanno imparato la dura lezione. Quelle son lì per far sentire tutte le altre meglio, si direbbe.

A me non date attenuanti, grazie, non me ne faccio niente, non mi servono. Non ho nulla di cui debba giustificarmi *con voi*.

Alla fine ne ho parlato un po’ con Simone e mi ha fatto bene, ci siamo ricordati assieme di quella ragazza che mentre io aspettavo per l’ennesima ecografia per vedere se la bambina era ancora viva venne a prendere appuntamento per una IVG. E che entrambi l’avevamo guardata un po’ straniti per questa strana ironia del destino, ma senza odiarla, senza rabbia e senza giudizio, né allora né oggi. Ché c’avevamo altro da pensare, in quel momento, che a farci belli sulla pelle altrui.

Annunci

Una Risposta to “Quando a volte sarebbe molto meglio farsi un giretto”

  1. FollettoAzzurro said

    Ne abbiamo già parlato….
    Sai come la penso.
    Che vuoi, ci si sente migliori anche solo guardando la cronaca nera delle famiglie in cui ci si spara dietro o ci si accoltella o semplicemente una soap dove gli intrighi vergognosi si moltiplicano ad ogni puntata.
    Figurarsi su un tema come l’aborto, che è terreno fertilissimo per far crescere gramigna moralista a mazzetti.
    E ripeto quanto ti ho detto prima: Son cose che mi toccano davvero.
    Non sopporto proprio questo farsi belli sulle disgrazie altrui, quaquarando pensieri pozzangherali al fine di sembrare, di sentirsi migliori, alla ricerca di facili consensi.
    Sulle spalle di chi magari soffre come un cane ma non è lì a prendersi ufficialmente a forchettate.
    E’ una cosa che DETESTO.
    Al di là della questione aborto e femminsta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: